Cynthia Ozick: Le carte della signora Puttermesser, in libreria il 6 aprile

La Nave di Teseo
Cynthia Ozick
Le Carte della Signora Puttermesser
Oceani Narrativa Straniera, pag. 324, € 18

In libreria il 6 aprile 2017

“Considero Cynthia Ozick, Cormac McCarthy e Don De Lillo i migliori scrittori viventi” David Foster Wallace

Con una scrittura affascinante, originale, che canta come un intero coro di sirene, Cynthia Ozick dà vita al suo personaggio e alla sua storia più coinvolgente. Ruth Puttermesser vive a New York. La sua cultura è monumentale. La sua vita amorosa minima (preferisce versare lacrime per Platone che divertirsi con Morris Rappoport, sposato). Le sue fantasie, invece, rivelano una sconcertante tendenza ad avverarsi – con conseguenze disastrose per ciò che, comicamente, definiamo realtà. La Signorina Puttermesser vorrebbe tanto una figlia, e prontamente ne crea una, senza aiuto, nella forma del primo golem femmina di cui si abbia memoria. Mentre si dà da fare nelle pieghe polverose del servizio civile, sogna di cambiare la città – ed ecco che riesce a diventarne il sindaco. La Signorina Puttermesser riflette sull’aldilà e vi si butta a capofitto, solo per scoprire che trovare un paradiso significa anche perderlo. Strabordante di immaginazione di vibrante umorismo, Le carte della Signorina Puttermesser è un vero e proprio luna-park letterario, scritto da una delle autrici più visionarie del nostro tempo.

Cynthia Ozick è autrice di numerose opere, sia di narrativa sia di saggistica, riconosciute a livello internazionale. Ha vinto il National Book Critics Circle Awards, ed è stata finalista al Premio Pulitzer e al Man Booker International Prize.
I suoi racconti hanno vinto per quattro volte l’O. Henry First Prize. Tra i suoi libri Lo scialle e Eredi di un mondo lucente (2005), La farfalla e il semaforo (2010), Corpi estranei (2011).

Per la Stampa

Per la cartella stampa completa di immagini scrivere a info@davisefranceschini.it